Di C. Kavafis.

Gioia e mirra della vita mia il ricordo delle ore
in cui trovai e tenni stretta la voluttà come la desideravo.
Gioia e mirra della vita mia per me che disdegnavo
ogni piacere dei consueti amori.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on Google+Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *