Sappiamo tutti come si arriva a certe cose: vai a San Lollo una sera, così per rilassarti dopo una settimana pesante, bevi qualche drink virile dal nome promettente (Cosmopolitan, Blue Lagoon) e incominci a scusarti con le sedie su cui inciampi (ma non è colpa tua: chiunque abbia arredato quel pub poteva pensarci prima di creare un labirinto che manco le cavie di laboratorio…), però in ogni caso non sei ubriaco, nemmeno alticcio, diciamo che sei “alterato”. E ti parte la lingua per la tangente, e dici cose del tipo Ancora »

Se, come dice la tua ex, sei così “sfigghy” da essere single, un qualsiasi sceneggiatore americano degno di questo nome ti risponderà che è perché: Ancora »

E così ti hanno lasciato subito dopo (o prima, o durante) S. Valentino?
Scommetto che è pure stata una scena da film, alla fermata della metro (non sarà la Gare de Lyon, ma ci si accontenta), un pezzo della tua vita che se ne va col treno, manca solo Wes Anderson a dire STOP (perché noi siamo fighi).

Quindi che fare adesso? E a me lo chiedi?
Ci sono tanti pesci nel mare, per quanto mi riguarda puoi rimorchiarti un tonno! Ti dirò cosa non fare. Ancora »