Il mio liceo non era perfetto, anzi… Ancora »

Ho vissuto con te solo due settimane, e devo dire che non andavamo proprio d’accordo.
Diamine, è dire poco; ero l’intruso, il fastidio, quello che violava la tua casa.
Mi detestavi così tanto che anche quando ho provato a farmiti amico nutrendoti, hai aspettato che non guardassi per mangiare. Ancora »

07. agosto 2014 · Scrivi un commento · Categorie:Senza categoria

Forse esagero, forse ho vissuto ad Albione troppo a lungo, forse qualcos’altro, però questa storia che riporto oggi penso riassuma una certa Italia perfettamente. Ancora »

Lo so, lo so, ho finito gli esami di recente e ora ci si aspetta che io scriva un articolo divertente o incredibilmente noioso per la categoria “vivere il sogno britannico”. Ancora »

Mi sono tenuto ben occupato dal mio ultimo articolo (Febbraio? Accipicchia!), ad esempio non sono solo un membro della direzione di 2 associazioni studentesche, ma ne ho anche fondata una mia!

Quindi oggi impareremo come fondare un’associazione studentesca all’University of Essex.

ATTENZIONE: i passaggi potrebbero variare a seconda di Università e paese. L’autore non si assume responsabilità alcuna in caso di traumi, lesioni gravi, morte o ridicolo risultanti dall’utilizzo di queste istruzioni in un’università con regole differenti. Ancora »

«Libera chiesa in succube Stato»

Forse l’aria inglese mi ha fatto male, o la frequentazione di così tanti non-Cattolici, ma personalmente intendo l’indipendenza fra Stato e Chiesa (Articolo 7 della Costituzione) come un processo reciproco, la Repubblica non legifera sull’altezza delle mitre, e la Chiesa non scaglia anatemi sul trasporto pubblico. Ancora »

Come ho avuto più e più volte modo di scrivere, qui da noi è importantissimo avere un buon curriculum, il che significa anche provare a lavorare tra un laboratorio e l’altro…

Per lavorare in UK serve una cosa chiamata National Insurance Number (per gli amici NIN), ovvero il codice fiscale di Sua Maestà.
Quella che segue è la mia esperienza personale di studente italiano che l’ha richiesto nell’eventualità di trovare un giorno quella persona speciale che ti dà soldi in cambio di qualcosa. Ancora »

«Sei mai stato innamorato? Che poi, voglio dire, come lo capisci la prima volta, di essere innamorato? Ancora »